AGENZIA IMMOBILIARE SARDA srls

Elenco news

  • DOCUMENTI CHE DEVONO ESSERE PRODOTTI PER LA PREDISPOSIZIONE DELL’ATTO DI VENDITA

    E CHE E’ OPPORTUNO, OVE POSSIBILE, VISIONARE PER LA STESURA DEL PRELIMINARE

    21/10/2016

     
    da parte del venditore:
    -- copia dell’atto notarile di acquisto con nota di trascrizione (o la dichiarazione di successione)
    -- regolamento di condominio
    -- planimetria catastale (cioè quella depositata in Catasto) rappresentativa della attuale situazione reale delle porzioni immobiliari romesse in vendita
    -- tutti i provvedimenti edilizi/urbanistici relativi alla casa promessa in vendita (licenze e concessioni edilizie, denunce di Inizio Attività, comunicazioni di lavori interni, permessi di costruire, pratiche di eventuali condoni complete dei versamenti fatti etc.)
    -- provvedimento di agibilità
    -- dichiarazione dell'amministratore di condominio dalla quale risulti se:
    a) il venditore è in regola con il pagamento di tutti gli oneri condominiali
    b) sono state deliberate opere di manutenzione straordinaria, se sono ancora o meno da pagare
    c) il condominio ha liti in corsi
    d) l condominio è dotato del contratto servizio energia
     
    -- dichiarazione della stessa parte promittente venditrice dalla quale risulti:
    --- se l'unità immobiliare è dotata di attestato di qualificazione o certificazione energetica
    --- se ha mai usufruito di detrazioni fiscali di ogni tipo ed inerenti lavori di ristrutturazione per
    risparmi energetici (ad esempio per lavori su caldaia, tetto, nuovi impianti e così via). In  caso positivo dovrà portare al rogito il certificato di certificazione energetica predisposto da un tecnico abilitato
    Se si fosse avvalso dell’opera di un mediatore deve comunicarne i dati (nome, partita iva,
    codice fiscale, numero di iscrizione all’albo dei mediatori), costo della mediazione e modalità
    analitiche del pagamento.
    Se l'immobile fosse gravato da ipoteca dovrà fornire:
    a) copia del contratto di mutuo
    b) ricevuta estinzione mutuo o ultimo bollettino
    c) eventuale copia dell'atto notarile di assenso a cancellazione di ipoteca o dichiarazione
    della banca dalla quale risulti che il mutuo è estinto e di averne data comunicazione
    all’Ufficio dei Servizi Immobiliari competente
    Se l'immobile fosse locato a terzi dovrà consegnare il contratto.
    Se l’immobile ha una provenienza successoria il certificato di morte per poter procedere alla
    trascrizione dell’accettazione tacita di eredità.
    All'atto di vendita tutti i documenti inerenti la casa dovranno essere consegnati alla parte
    acquirente e di ciò è consigliabile fare espressa menzione nel preliminare come obbligo del
    promittente venditore. In particolare questi dovrà portare:
    - lettera dell'amministrazione di condominio che attesti quanto sopra
    - tutti gli atti di provenienza in copia autentica con regolamento di condominio
    - certificato di stato libero o estratto per sunto dell'atto di matrimonio
    - le chiavi di casa 

     

    da parte dell’acquirente:
    -- se si è avvalso di un mediatore dovrà comunicare al notaio il nominativo del mediatore con relativi dati come sopra indicato
    -- all’atto di vendita dovrà portare :
    --- certificato di stato libero o estratto per sunto dell'atto di matrimonio
    --- copia degli assegni versati o estremi dei bonifici utilizzati per gli acconti, per la caparra e per pagare il mediatore
    -- se intende avvalersi del credito di imposta perché ha venduto nei dodici mesi precedenti un immobile acquistato come prima casa, dovrà inoltre portare copia dell’atto di acquisto della precedente casa e della successiva rivendita.

    Indietro